Manca solamente un giorno alla presentazione del ‘The Next Big Thing’, il phablet Android ritornerà ancora una volta per introdurre funzioni innovative e molte interessanti novità. Il nuovo Samsung Galaxy Note 7 si appresta ad essere annunciato con diverse novità legate al nome e non solo.

Andando per ordine possiamo elaborare insieme tutte le novità del tanto atteso prodotto ispezionando da vicino tutte le caratteristiche emerse negli scorsi mesi di attesa.

Due versioni principali, Edge e Flat

Samsung ha pubblicato sin dai primi rumor dei dettagli sul pannello Edge del nuovo Samsung Galaxy Note 7, la curvatura, stando a quanto riferito da Samsung, cambia il modo di interfacciarsi con il dispositivo, e a bordo di uno smartphone per la produttività può fare la differenza.

Ovviamente però le cose non sono tutte come il produttore le vede, l’utilizzo della S-Pen su un pannello curvo può diventare problematica, specialmente per “progetti a schermo intero”.

galaxy-note-7

La soluzione è dunque nelle due versioni, una sarà dotata di pannello Dual Edge e l’altra sarà Flat, come le due versioni di Samsung Galaxy S7.

samsung-galaxy-note-5-500x334

Un design rivisto, display raggiato e un’estetica moderna

Le foto pubblicate in rete nelle scorse settimane hanno trovato la conferma susseguendosi con una velocità impressionante. Sappiamo quasi tutto dell’estetica del nuovo Samsung Galaxy Note 7 e siamo certi che il design prenderà molto spunto dal Samsung Galaxy S7, smartphone di riferimento per gli utenti odierni.

Le differenze ovviamente verranno un po’ adattate allo smartphone di cui si sta parlando. Perciò aspettiamoci un phablet più squadrato del Galaxy S7, con display raggiato e curvato, scocca Edge e materiali decisamente “premium”.

samsung-galaxy-note-5
Samsung Galaxy Note 5

Samsung ha scelto di accostare colori in contrastanti tra la scocca e la cornice del dispositivo, non aspettiamoci dunque bordi in alluminio argentati ma con una lieve colorazione ramata.

Galaxy-Note-7-render-567x470
Sammobile.com

 

Le scelte stilistiche di Samsung

Samsung ha deciso di preservare in linea di massima il design di Galaxy Note 5 ma di migliorare le caratteristiche stilistiche principali modificando leggermente la forma della cornice in alluminio che “avvolge” il dispositivo.

Il resto lo dicono le immagini:

 

Un hardware al top per uno smartphone top

Si è parlato spesso della quantità di Ram di cui il dispositivo avrebbe potuto usufruire, si è parlato di 6GB, di 4GB; in via definitiva sono confermati i 4GB.

Sono pochi? Non secondo Samsung che ha recentemente annunciato assieme a Galaxy J2 Pro un sistema di compressione della memoria Ram che aiuterebbe il dispositivo a smaltire il consumo eccessivo della memoria preservandone la velocità.

 

Oltre ai 4GB di Ram Samsung avrebbe optato per un Qualcomm Snapdragon 821 come processore ma sarà disponibile anche una versione con Exynos 8890 (lo stesso su Galaxy S7). I rumor delle scorse ore hanno fatto un po’ di confusione riguardo all’hardware ma restando con i piedi per terra possiamo considerare le caratteristiche appena indicate come le più probabili per Galaxy Note 7.

Un phablet progettato per il Gaming

Il sistema di raffreddamento a liquido implementato su Galaxy S7 farà la sua apparizione anche sul nuovo Samsung Galaxy Note 7, esso permetterà di dissipare il calore generato dalla scheda grafica interna al dispositivo e di garantire ottime performance evitando i casi di throttling alla quale il processore potrebbe abbassare la frequenza operativa riducendo le performance.

Inoltre, l’autonomia del dispositivo dovrebbe consentirne l’utilizzo intensivo per diverse ore consecutive, tutto ciò sarà ovviamente supportato dal lavoro di fondo in termini di ottimizzazione dei consumi.

Samsung potrebbe inoltre aver ampliato l’utilizzo delle nuove API Vulkan che permetteranno di sfruttare la GPU al massimo senza permettere cali di framerate anche nelle azioni più complesse. Le Api Vulkan sono già implementate a bordo di Galaxy S7 e il miglioramento apportato è palese, non possiamo che aspettarci “qualcosa in più” da Note 7.

Display, fotocamera e resto del comparto Hardware

Samsung-Galaxy-Note-7-rumor-1280x952

Concludiamo con il reparto hardware con qualche accenno all’ottimo display da 5.7 pollici Super Amoled Quad HD 2560 x 1440 pixel (densità di pixel pari a 515 ppi) che verrà impiegato da Samsung sulle due versioni, una sarà infatti con pannello curvo e l’altra con il pannello standard che siamo abituati a vedere sugli smartphone.

Il reparto fotografico passerà invece all’utilizzo di una fotocamera da 12 Megapixel con apertura focale 1.7, provvista di stabilizzatore ottico per l’immagine mentre la fotocamera anteriore dovrà svolgere anche il ruolo di scanner dell’iride e sarà da 3.7 Megapixel (apertura 1.7 + OIS).

Un’autonomia migliorata ma una batteria ancora misteriosa

Purtroppo non ci sono specifiche ancora chiare relative alla capacità della batteria che dovrebbe oscillare tra i 3500 e i 4000 mAh.

La batteria provocherà un leggero ispessimento del terminale che non sarà ultra-sottile bensì sarà un giusto compromesso per garantire una capienza della batteria adeguata.

Focalizzato su una UI moderna e Material, il progetto Grace UX assieme ad una suite S-Note aggiornata

gsmarena_001
GSMArena.com

La nuova Grace Ux è stata oggetto di test da parte di Samsung, una prima versione infatti è stata portata su Galaxy Note 5 e successivamente portata da sviluppatori su altri dispositivi.

Le modifiche estetiche sono rilevanti e non riguardano solamente la nuova Touchwiz ma anche diverse applicazioni che ora sono state semplificate ed adattate per essere semplici da utilizzare e belle da vedere.

Immagini da XDA-Developers

Anche la Suite S-Note riceve dei miglioramenti, ora troviamo altre funzioni per la S-Pen che permettono rispettivamente di: accedere ad applicazioni in formato ridotto su una parte del display mediante il pennino, tradurre una parte di display selezionata, utilizzare il pennino come lente d’ingrandimento e infine di scrivere sott’acqua.

Immagini da XDA-Developers

Le due novità più interessanti per concludere: lo scanner dell’iride e la certificazione IP68

Tra le ultime novità, la più chiacchierata riguarda certamente la presenza dello scanner dell’iride che permetterà di migliorare la sicurezza del nostro dispositivo, di sbloccarlo e di effettuare pagamenti semplicemente osservandolo. Il phablet sarà in grado di scansionare il nostro iride ma con alcune limitazioni.

Per concludere, Samsung annuncerà per la prima volta un dispositivo Note capace di resistere all’acqua preservando addirittura la funzionalità della S-Pen. Se vorrete scrivere note sott’acqua potrete farlo tranquillamente sempre se riuscirete a trattenere il fiato per il tempo sufficiente.

I prezzi di vendita del Samsung Galaxy Note 7 non sono ufficiali ma sappiamo che non si discosteranno molto da quelli del precedente modello, saranno quindi circa 650€ per il modello flat e forse 750€ per il modello Edge. Attenderemo la presentazione di domani per avere maggiori informazioni riguardo alla data di vendita e alle altre specifiche.

 

Altre immagini:

Samsung-Galaxy-Note-7-Edge-1_49786_02
Connettore USB Type-C

722c5b267a4ddddc6acc4e111ecffee3 (10)